• Federica Tamborini

Quando l'amico non e' un professionista: 6 validi motivi per non sceglierlo

In diversi matrimoni mi è spesso capitato che gli sposi abbiano voluto al loro fianco, in qualità di hair stylist piuttosto che fotografo o dj (per citarne solo alcuni), un loro amico/parente. La cosa non può che farmi piacere: conoscere nuovi professionisti da aggiungere al mio prezioso archivio fornitori è manna dal cielo quindi sì, sono molto felice quando i miei clienti mi danno questa opportunità.

L'amico non è un professionista: hair stylist a lavoro

Ma... eh sì, c'è sempre un ma. Quale?


6 motivi per non scegliere il tuo amico per il tuo matrimonio

Quando l'amico/parente non è un professionista, ma un amatore, un semplice appassionato. Se la scelta è ricaduta su questa persona per un puro motivo economico (ti fa il servizio gratuitamente) ho sempre detto ai miei sposi: "ricordati che il tempo è denaro, quindi chiediti:

  1. avrà il tempo di fare tutti i vari sopralluoghi nelle location della cerimonia e del ricevimento?

  2. avrà il tempo di coordinarsi con me, la tua wedding planner, e la mia squadra sia durante la fase dei preparativi che il giorno dell'evento?

  3. avrà il tempo di incontrare tutti gli altri componenti del wedding team per conoscersi e confrontarsi?

  4. sarà in grado di rispettare la scaletta prevista e condivisa con tutti gli altri fornitori?

  5. saprà rispettare le scadenze, le consegne e gli orari a lui assegnati?

  6. saprà gestire gli imprevisti che, ahimè, potrebbero occorrere, senza stravolgere il servizio che ti ha promesso?"

L'amico non è un professionista: briefing con i fornitori